BilBOlbul 2009

BilBOlbul
BilBOlbul

Dal 4 all’8 marzo 2009 si terrà a Bologna la terza edizione di Bilbolbul – Festival Internazionale del Fumetto, un’edizione ricca di mostre, incontri con autori, proiezioni, dediche e performances, a cura dell’Associazione Culturale Hamelin.

La mostra principale della manifestazione, intitolata Il Segno della Storia, dedicata a Sergio Toppi e alla sua opera, sarà accompagnata da una giornata di studi e dalla pubblicazione di una raccolta di saggi edita da Black Velvet. La mostra, che si presenta come una grande occasione per approfondire l’arte e la poetica di un indiscusso protagonista del fumetto d’autore, comprende più di duecento opere, tra fumetto ed illustrazione, e sarà visitabile al Museo Archeologico dal 5 marzo al 12 aprile 2009.
Altan, Charles Burns e Thomas Ott saranno gli altri protagonisti del Festival.

Il rapporto tra Fumetto e Storia unisce numerosi appuntamenti. La mostra di Ángel de la Calle, dedicata alla figura di Tina Modotti e incontri in cui autori di fumetto e storici dialogheranno sul passato dell’Argentina, sul rapporto tra fumetto e avventura con Sergio Bonelli, sul periodo fascista con l’opera di de Santis e Colaone, sulla guerra di Spagna con Vittorio Giardino, sull’attualità dell’Ottocento con Gianfranco Manfredi e Bryan Talbot, sul rapporto con l’autobiografia con Marino Neri e Michele Petrucci, sulle modalità di coniugare storia e narrazione con David B. e Pino Cacucci.
Il panorama contemporaneo è rappresentato dalle mostre della polacca Gosia Machon, dell’autore franco-americano Christopher Hittinger, dell’emergente Marino Neri, del collettivo finlandese Glömp, del quale fa parte anche Hanneriina Moisseinen che avrà una sua esposizione personale, degli autori selezionati dal concorso di Flashfumetto, di Fabio Sera, vincitore del concorso Coop for Words.
“Diverso da me, all’improvviso non sono più io…” è il titolo della mostra del concorso che ha coinvolto oltre 1.000 bambini della scuole elementari di Bologna e Provincia ed è il fulcro della sezione ragazzi di questa edizione.
La rassegna al Cinema Lumière presenta alcune prime visioni in Italia sul fumetto e altre forme espressive legate al disegno. Sullo schermo una biografia di Charles Schulz; due film sul fumetto argentino; le raffinate animazioni del giapponese Naoyuki Tsuji; una proiezione sulla scena della street art californiana degli anni Novanta.

Limmagine ufficiale di Bilbolbul 2009
L'immagine ufficiale di Bilbolbul 2009
Annunci

3 Comments

Add yours →

  1. imperdibile l’occasione di esplorare l’universo di sergio toppi.
    per i più fortunati, che potranno essere a bologna il 5 marzo, alle ore 15 presso la pinacoteca nazionale di bologna, è prevista una conversazione tra giulio cesare cuccolini e sergio toppi…

  2. Veramente Alice alla mostra di Sergio Toppi sarebbe una interessante parodia della celebre avventura nel paese delle meraviglie. Toppi ha mangiato il fungo e chi ha il piacere di visitare la sua mostra a Bologna coglie l’occasione per essere continuamente sbalordito e accompagnato nei suoi mondi. Subito colpiscono dell’allestimento le pareti impresse con gigantesche immagini tratte dai suoi fumetti. Le proporzioni ardite e il modo di scolpire in profondità i suoi personaggi, nonchè l’intreccio di trame di chine, me lo hanno fatto piacere assai. Non solo per questo è forse uno dei disegnatori italiani più classici e famosi ma al tempo stesso innovativo e sfuggente da ogni categoria, così come il suo tratto dal disegno stesso. Si ha il piacere di vedere un lupo passeggiare fuori vignetta o un cavallo brucare l’erba. Il bianco diventa un colore e la fotografia ammutolisce. Omonimo di Leone il regista, non meno abile a raccontare. Per chi volesse approfondire si facesse spedire il libro Il segno della Storia

  3. Non si dovrebbe dimenticare entro i primi di maggio di visitare il mio amico Carlo Brucia, al secolo Charles Burns. Il noir dai tratti decisi che ha lasciato il segno nel fumetto USA. Senza parole.
    Si può anche vedere per farsi un bel regalo il lungometraggio presentato a diversi festival di cinema, PEUR DU NOIR con niente popò di meno tragli altri di Mattotti Lorenzo il magnifico

    link:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: