Impazzire si può | 21-23 giugno 2012

impazzire si può 2012
impazzire si può 2012
Impazzire si può – Viaggio nelle guarigioni possibili
Per costruire un percorso di conoscenza comune

Trieste 2012 – Quarto Incontro nazionale di associazioni e persone con l’esperienza del disagio mentale

Parco Culturale di San Giovanni, 21 – 23 giugno 2012

La versione finale e definitiva del programma sarà disponibile, come tradizione degli incontri del Forum, solo dopo la conclusione del convegno. L’assemblea di un forum, e di uno come il nostro in particolare, non può avere un programma definitivo se non a costo di limitare la partecipazione di quanti saranno presenti nella “piazza” che si organizzerà dal 21 al 23 giugno: l’unico programma definitivo possibile è quello del giorno dopo.

Per consultare il programma aggiornato, clicca qui…

e-mail: impazziresipuo@libero.it | forumsegreteria@yahoo.it
telefono: 040 399 7587 / 7353 (dalle 10.00 alle 13.00, lun. – ven.)
www.forumsalutementale.it

***

Sabato 23 giugno 2012, dalle 18.30:

fuochi di san giovanni 2012
fuochi di san giovanni 2012
La tradizionale festa della vigilia: I fuochi di San Giovanni / Sveti Ivanski Kresovi. Organizzata dal Servizio Abilitazione e Residenze – ASS1, in collaborazione con l’Associazione “Franco Basaglia” e con le cooperative sociali triestine, accoglie gli ospiti del convegno con “Fuoco, Danza, Parole” con animazioni, intrattenimento, giochi, letture. “Voci da dentro. Storie di donne e manicomio” performance ad alta voce dell’associazione Luna e L’altra. Stands enogastronomici.

Alle 23.00 l’accensione del falò.

Nel 1979 la prima festa dei falò voleva segnare la fine del manicomio, finalmente! Il manicomio, luogo separato e di separazione, fuori dal contratto sociale e fuori dalla storia, luogo di distruzione, di paura e di morte era stato progressivamente penetrato, svuotato e “distrutto”. Ogni banale azione tesa a questo obiettivo diventava momento di festa: l’apertura del reparto chiuso da sempre, l’uscita dei matti per le strade della città, l’apertura del bar, l’assemblea e tante altre azioni semplici e banali vietate dal manicomio. La festa diventava il momento di comunicazione e di partecipazione di tutti a queste “cose meravigliose” che stavano accadendo Uscire dal manicomio, entrare a migliaia nel manicomio era trasgressione, significava cominciare a rimuovere pesanti macigni di luoghi comuni, di paure, di fantasmi; e quella trasgressione era festa, e quella festa era salutare: i matti e i sani fanno festa insieme. La separazione tra salute e malattia, tra normalità e follia si faceva sottile. Quella festa, come tutte le feste, rendeva visibile ciò che era invisibile e nel riconoscimento di se stessi negli altri e degli altri in se stessi, determinava la nascita della solidarietà e produceva nuovi e impensabili legami sociali.

La festa dei falò, come tutte le feste del fuoco, affonda le sue radici molto lontano nei secoli. E’ un momento di partecipazione collettiva ai fenomeni naturali, all’alternarsi delle stagioni, ai cicli della terra. Riproporre questi temi, rafforzare una tradizione per San Giovanni, per tutti noi, mai perduta significa trovare un momento concreto di aggregazione, di conoscenza, di partecipazione ai ritmi naturali, al respiro del tempo.

La coincidenza di “Impazzire si può” con i falò di San Giovanni è semplicemente magica.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: